L'incidente probatorio

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Massimo Pelo Contatta »

Composta da 149 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5502 click dal 19/02/2008.

 

Consultata integralmente 34 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

L'indice di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo.

Indice della Tesi di Massimo Pelo

Indice della tesi: L'incidente probatorio, Pagina 1
Mostra/Nascondi contenuto.

CAPITOLO 1

LE ORIGINI DELL'ISTITUTO
1. La fase preliminare nel codice del 1930
2. La Costituzione Repubblicana ed il dibattito sulla riforma organica del processo penale
3. La bozza ''Carnelutti''e la prima legge delega (3 aprile 1974)
4. Il progetto preliminare del 1978
5. La legge delega del 16 febbraio 1987 n. 81

CAPITOLO 2

I PRINCIPI GUIDA DEL GIUDIZIO E LA RATIO DELL'ISTITUTO DELL'INCIDENTE PROBATORIO
1. I principi fondamentali:
a) Principio di contestazione
b) Principio del contraddittorio
c) Principio dell'immediatezza e del libero convincimento del giudice
d) Principio di oralità
e) Principio di concentrazione
f) Principio di economia e speditezza processuale
2. La ratio dell'istituto dell'incidente probatorio

CAPITOLO 3

I PRESUPPOSTI ED I CASI DI APPLICABILITA'
1. Atti irripetibili e non rinviabili
2. I singoli mezzi di prova:
a) Premessa
e) Esame della persona sottoposta alle indagini su fatti concernenti la responsabilità di altri (art. 392 coma 1 lett.c)
g) Perizia ed esperimento giudiziale (392 comma 1 lett. f): rapporti
b) La testimonianza ex art. 392 comma 1 lett. a) c.p.p
c) La testimonianza ex art. 392 comma 1 lett. b) c.p.p.
d) la testimonianza dell'infrasedicenne ed esame delle persone indicate nell'art. 210 (art. 392 comma 1 lett.d)
f) Il confronto (392 comma 1 lett. e) con l'art. 360 c.p.p.
h) la ricognizione (392 comma 1 lett. g)
i) La perizia ex art. 392 comma 2 o di lunga durata
3. Le ipotesi previste dall'art.70 c.p.p. e dall'art.117 disp.att

CAPITOLO 4

LA PROCEDURA DI INCIDENTE PROBATORIO
1. Il giudice competente. Principio della concentrazione
2. I soggetti legittimati P.M. e la persona sottoposta alle indagini
3. La persona offesa dal reato
4. Il contenuto della richiesta
5. I termini per la presentazione: i casi di proroga
6. La notificazione della richiesta
7. Le deduzioni
8. La procedura del differimento
9. I provvedimenti del giudice sulla richiesta di incidente probatorio

CAPITOLO 5

L'UDIENZA PROBATORIA
1. La disciplina dell'udienza
2. Le forme di assunzione delle prove
3. L'estensione dell'incidente probatorio

CAPITOLO 6

L'UTILIZZABILITA' DELLE PROVE
1. L'utilizzabilità nei confronti dell'imputato
2. L'utilizzabilità nei confronti della parte civile
3. Il problema della rinnovabilità in sede dibattimentale delle prove assunte con incidente probatorio

CAPITOLO 7

CONCLUSIONI
1. Conclusioni

Bibliografia