Matrimonio e concubinato della liberta

Tesi di Dottorato

Dipartimento: Diritto Romano e dell'Oriente Mediterraneo

Autore: Anita Vittoria Nettis Contatta »

Composta da 337 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2977 click dal 07/07/2009.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo.

Anteprima della Tesi di Anita Vittoria Nettis

Anteprima della tesi: Matrimonio e concubinato della liberta, Pagina 10
Mostra/Nascondi contenuto.
14 ita leibertate illei me hic me decoraat stola. a pupula annos veiginti optinui domum omnem supremus fecit iudicium dies mors animam eripuit non veitate ornatum apstulit. L’iscrizione è dedicata a Larcia Horaea, schiava manomessa da P. Larcio Nicia e da sua moglie Saufeia e sposata al loro figlio. Essa attesta che la liberta era moglie legittima del figlio dei patroni dal momento che fa riferimento esplicito alla stola, indumento tipico delle donne sposate 16 . La circostanza che la stola 17 sia da identificare con la veste è confermata anche da CIL.I.1216 Omnes hei mei sunt: filius illum manu, ille illam mereto missit et vestem dedit. Quoad vixsi, vixsere omnes una inter meos. Eundem mi amorem praestat puerilem senexs. Monumentum indiciost saxso saeptum ac marmori circum stipatum moerum multeis millibus. 16 J. MARQUARDT, La vie privée des Romains, cit., 217 nt.2; T.A.J. MCGINN, Prostitution, sexuality, and the law in ancient Rome, New York-Oxford, 1998, 154 nt.120. 17 Così, B. KÜBLER, VI. Über das ius liberorum der Frauen und die Vormundschaft der Mutter, ein Beitrag zur Geschichte der Rezeption des römischen Rechts in Ägypten, in ZSS. 31 (1910), 182.