La scoperta della cultura Rom come mezzo per un'integrazione possibile: una ricerca sui minori Rom di Messina

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Manuela Allegra Contatta »

Composta da 191 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8790 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 20 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo.

Anteprima della Tesi di Manuela Allegra

Anteprima della tesi: La scoperta della cultura Rom come mezzo per un'integrazione possibile: una ricerca sui minori Rom di Messina, Pagina 5
Mostra/Nascondi contenuto.
6 2. “curiosità ed incoscienza” La scelta di un tale tema per la mia tesi di laurea è nata quasi per caso. Dopo aver svolto una ricerca sui Rom durante il corso di Sociologia Politica e dopo aver studiato la storia, la cultura e le tradizioni di un popolo così vicino a noi ma al tempo stesso così distante, è sorta in me la voglia di andare più a fondo e di non limitarmi ad una semplice raccolta di nozioni e dati. Ho sentito l'esigenza di conoscere meglio il popolo Rom e soprattutto i minori Rom, forse perché, vivendo sempre a contatto con bambini e adolescenti, ho voluto confrontare le loro problematiche ed esperienze con quelle di altri minori che, in genere, vengono relegati ai margini della nostra società. Ho cercato di avvicinarmi a loro non con l'atteggiamento di chi vuole insegnare o di chi si ritiene superiore, ma con l'atteggiamento di chi vuole imparare da loro, di chi vuole capire il loro modo di pensare e di vivere, i loro problemi e difficoltà, le loro esigenze e richieste, il loro mondo. Ho cercato di pormi sul loro stesso piano e, nonostante molti problemi e una iniziale diffidenza, è nato tra di noi un bel rapporto di reciproca fiducia che mi ha permesso di capire come spesso prendiamo sotto gamba certe problematiche che, in realtà, ci dovrebbero toccare molto da vicino. Ho iniziato la mia analisi consapevole di essere “ignorante” in materia e di non essere in possesso né degli strumenti adatti per affrontare l'argomento né del tempo adeguato per poterlo approfondire. Inoltre, essendo l’ignoranza una variabile limitante nell’orizzonte conoscitivo dell’uomo, non mi sono resa conto sin dall’inizio delle difficoltà, degli imprevisti, delle emozioni e delle gratificazioni a cui stavo