Gli stadi di sviluppo cognitivo di Piaget:

Questa pagina è tratta da: Psicologia dello sviluppo cognitivo (appunto) di Beatrice Segalini.

[« Torna all'indice di questo appunto]

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Scarica questo appunto Consultabile gratuitamente in formato PDF

Navigazione rapida:
Altri appunti correlati:

Gli stadi di sviluppo cognitivo di Piaget


Secondo Piaget, lo sviluppo cognitivo:    
- da un lato è un processo continuo, grazie alle funzioni invarianti dell’equilibrio dell’adattamento;
- dall’altro lato è invece un processo discontinuo, perché è caratterizzato da notevoli modificazioni delle strutture, tali per cui possiamo distinguere diversi stadi di sviluppo.

Questi stadi vanno:    - da un periodo instabile di transizione,
- ad uno stadio stabile finale.
Uno stadio deve essere completato prima che inizi quello successivo.
Le acquisizioni avvenute in uno stadio non vanno mai perdute quando avviene il passaggio ad uno stadio successivo, ma vengono integrate nelle nuove strutture.
Il passaggio da uno stadio all’altro è graduale, ma ogni stadio è qualitativamente diverso dal precedente ed è caratterizzato da regole proprie.
Anche se la sequenza degli stadi è la stessa per tutti gli individui, la velocità nel raggiungere i vari stadi è variabile.
Piaget distingue 4 stadi di sviluppo cognitivo:
1. sensomotorio: nascita – 2 anni;
2. pre-operatorio: 2-6 anni;
3. operatorio concreto: 6-12 anni;
4. operatorio formale: dai 12 anni.

di Beatrice Segalini