Skip to content

L'adattamento al Diritto Internazionale Consuetudinario


In Italia l'adattamento avviene a livello costituzionale ex art. 10. Questa norma prevede un procedimento di adattamento speciale o con rinvio. Il Costituente ha affermato la sua volontà di adattamento automatico, completo e continuo. Le norme internazionali valgono all'interno dello Stato se e finché vigono nell'ordinamento internazionale.
Il Perassi ha sostenuto la tesi della trasformazione permanente del diritto internazionale in diritto nazionale. Una legge ordinaria che viola il diritto internazionale sarebbe costituzionalmente illegittima per violazione dell'art. 10 Cost.
Problema: posto che hanno rango costituzionale, che rapporto hanno le norme internazionali con la Costituzione?
In concreto non ci sono molte possibilità di conflitto tra norme internazionali generali e norme costituzionali perché si ha una differenza di competenze. La Costituzione regola i rapporti tra lo Stato e i suoi organi; il diritto consuetudinario internazionale regola i rapporti tra organi, stranieri e Stati stranieri.
Tuttavia è possibile che si verifichino dei conflitti riguardo la Domestic Jurisdiction: un esempio può essere fornito dalle immunità giurisdizionali degli agenti diplomatici, degli Stati e delle organizzazioni internazionali dalla giurisdizione civile. Queste immunità e la conseguente impossibilità di convenire in giudizio gli individui o gli enti che ne beneficiano, paralizza o no la tutela giudiziaria dei diritti ex art. 24 Cost.?
La soluzione al problema si ravvisa nella possibilità dei giudici di disapplicazione la norma internazionale che violi i principi fondamentali garantiti dalla Costituzione.

Tratto da DIRITTO INTERNAZIONALE di Alessandro Remigio
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Forse potrebbe interessarti:

Le Nazioni Unite

Appunti sul testo "Le Nazioni Unite" di Benedetto Conforti, Carlo Fogarelli per il corso del prof. Pedrazzi di Scienze Internazionali e Istituzioni Europee