Skip to content

Il primo libro di antropologia:

Riassunto del testo "Il primo libro di antropologia" di Marco Aime. Letteralmente "antropologia" significa "studio dell’uomo", ma è meglio dire "studio degli uomini", il suo essere parte di un gruppo di individui con cui intrattiene relazioni di vario genere (affettive, parentali, sessuali, di vicinato, commerciali, politiche…), che diventano l’oggetto di studio dell’antropologia, la "cultura". Ogni gesto, ogni parola, ogni regola vengono compresi da un determinato gruppo di persone in quanto condivisi.

Indice dei contenuti:

1. Definizione di antropologia 2. Gli stadi della ricerca antropologica 3. Il diffusionismo, il funzionalismo e lo strutturalismo 4. Osservare e chiacchierare 5. Il corpo "innaturale" 6. Modellare il corpo 7. Oltre la pelle 8. Costruire generi 9. Donne e madri 10. Generi di mezzo 11. Coprire e scoprire il corpo 12. Il corpo dopo la morte 13. Studio antropologico: la nascita 14. Studio antropologico: i bambini 15. Studio antropologico: l’età collettiva 16. Studio antropologico: la malattia 17. Studio antropologico: la morte 18. Studio antropologico: pensare e mangiare 19. Il cibo: per gli dei, contro gli dei 20. Cibo come marchio 21. Il cibo "tradizionale" 22. Saper mangiare 23. Studio antropologico: parlare, per essere umani 24. Studio antropologico: la lingua che crea il mondo 25. Studio antropologico: comunicare altrimenti 26. Il sapere della scrittura 27. Verba volant non semper 28. Segni per ricordare 29. Nuove oralità 30. Studio antropologico: produrre, scambiare, consumare 31. Studio antropologico: vendere, scambiare 32. Studio antropologico: il dono è economia? 33. Studio antropologico: la moneta 34. Studio antropologico: l’economia 35. Studio antropologico: lo sviluppo nella società occidentale 36. Studio antropologico: Dio, io e lo zio 37. Studio antropologico: esogamia, endogamia 38. Studio antropologico: il problema dell’incesto 39. Studio antropologico: la poligamia 40. Studio antropologico: la discendenza 41. Studio antropologico: la residenza 42. Studio antropologico: manipolare la parentela 43. Darsi delle regole 44. La politica nelle relazioni interpersonali 45. La figura del Capo 46. Creazione di uno Stato 47. Il problema delle origini 48. Definizione di gruppi e comunità 49. L’etnia rivisitata 50. Comunità piccole, grandi, immaginate 51. Costruire identità 52. Nazione e nazionalismi 53. Identità migranti 54. La società e la sua rappresentazione 55. La mano e il cervello 56. Invenzioni e necessità 57. Tecnologia ed energia 58. L'uomo e la sua abitazione 59. Tempo, orologi, calendari 60. La fortuna dei nuer 61. Il verme "annuale" delle Trobriand 62. Tempo e spazio nel mercato africano 63. Spazi, luoghi, paesaggi 64. I cartografi delle Marshall 65. L’accelerazione nella società industrializzata 66. Il tempo dell’antropologia 67. Le espressioni artistiche 68. Arti pesanti, arti leggere 69. I musei etnografici 70. Arte per turisti 71. Credere e rappresentare 72. Pregare, invocare, danzare… 73. Magia e stregoneria 74. Divinità materiali 75. Quella cosa chiamata "cultura" 76. La comparazione fra modelli 77. Bricolage di significati 78. I soggetti della scrittura

 

Dettagli dei contenuti:

Per approfondire questo argomento:

Altri appunti correlati:

Valuta questo appunto:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.