Skip to content

I rischi del dissesto (e la trade-off theory o teoria dei costi del dissesto)

Oltre una certa soglia di indebitamento finanziario occorre contrapporre al valore della leva finanziaria e dell’eventuale risparmio d’imposta tutta una serie di costi, diretti e indiretti, e di situazioni di incertezza che generano un valore negativo, generalmente definito valore economico dei costi del dissesto, già evidenziati nella grandezza “valore economico del premio per il rischio finanziario”. 
Quindi i costi associati all’eventualità che un’impresa possa incorrere (Vprf). Quindi i costi associati all’eventualità che un’impresa possa incorrere nel fallimento per eccesso di indebitamento si riflettono in minori flussi di cassa positivi netti attesi e/o in un incremento del rischio aziendale e quindi in una riduzione (pari a Vprf) del valore economico dell’impresa indebitata (Vl) che diverrà:    Vl = Vu + Vbf – Vprf + Vlf
Converrà indebitarsi sino a quando Vlf + Vbf > Vprf

Tratto da FINANZA D'IMPRESA di Alessia Chiovaro
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Forse potrebbe interessarti:

Finanza d'azienda

Appunti utili per l'esame di Finanza aziendale - dicembre 2011. I temi trattati sono: investimenti, Indici di bilancio, finanziamento a m/l termine, Riclassificazioni di bilancio, pianificazione finanziaria