Skip to content

Valore della struttura finanziaria


Per valutare se le scelte di struttura finanziaria siano rilevanti o meno per la ricchezza degli azionisti occorre verificare se e come cambiando il mix delle fonti di finanziamento si modifichi lo spread rendimento/costo in oggetto, ovvero il valore dello stesso capitale investito. In particolare come muta la dinamica:
Della remunerazione min attesa dai finanziatori (costo del capitale, K)
Della remunerazione effettiva ottenuta dai finanziatori stessi (rendimento del capitale, ROI)
Del valore economico del capitale investito stesso.
Il ricorso al debito finanziario (e quindi alla leva finanziaria, esprimibile come D/W) esercita 2 spinte opposte sul  costo del capitale:
v/il basso:perché  riduce il costo medio ponderato del capitale (perché ha un saggio di remunerazione i < Ke)
v/l’alto: perché incrementa il rischio finanziario che tutti i finanziatori si trovano a sostenere.  ->  maggior costo medio (di entrambe le fonti) del capitale (K)
Tratto da FINANZA D'IMPRESA di Alessia Chiovaro
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Forse potrebbe interessarti:

Finanza d'azienda

Appunti utili per l'esame di Finanza aziendale - dicembre 2011. I temi trattati sono: investimenti, Indici di bilancio, finanziamento a m/l termine, Riclassificazioni di bilancio, pianificazione finanziaria