Skip to content

Felicità e condizioni socio-economiche


Fra le circostanze della vita che sembrano influire in modo particolare sull’esperienza di felicità vi sono la condizione lavorativa e il reddito. Il lavoro assolve a diverse funzioni importanti per il benessere soggettivo: consente di soddisfare il bisogno di sviluppare quella parte di sé detta “Sé professionale”, permette di intrattenere relazioni con gli altri e accrescere la propria autostima, favorisce l’autonomia economica e la fiducia nelle proprie possibilità irrobustisce la visibilità sociale.
La ricerca degli ultimi anni ha portato alla ribalta il fenomeno del mobbing, ovvero delle vessazioni subite nel contesto di lavoro, che causano profonda infelicità per chi le vive in quanto impediscono la realizzazione di se sul piano sia dell’attuazione di specifici compiti sia del riconoscimento da parte degli altri.
Per quanto concerne il reddito, è noto che il benessere economico è un elemento importante per la felicità. Tuttavia, questo dato vale soprattutto quando si mettono a confronto persone con reddito elevato e persone con reddito particolarmente basso, in sostanza i veri ricchi e i veri poveri.
Tratto da ADOLESCENZA E COMPITI DI SVILUPPO di Anna Bosetti
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi: