Skip to content

Felicità: età e genere

Felicità: età e genere


Nelle ricerche psicologiche sulla felicità, le caratteristiche anagrafiche e personali sono fattori frequentemente indagati.
Diverse ricerche sembrano dimostrare che vi è una crescita del benessere e dello stato di felicità con l’aumentare dell’età, soprattutto per quanto riguarda l’appagamento lavorativo. In generale, tra i 45 e i 60 anni circa, le persone si dicono mediamente più soddisfatte rispetto alle fasce di età precedenti forse perché a fronte di un ridimensionamento delle aspettative in diversi campi, vi è una maggiore capacità di adattamento e di coping nei confronti degli eventi, e una migliore capacità di scegliere quelle attività in cui si ha una certa garanzia di provare soddisfazione e godimento.
Non emergono significative diversità tra uomini e donne.
Tuttavia, diverse ricerche mostrano che età e genere sono variabili che interagiscono tra loro: sembra che prima dei 45 anni le donne siano più felici degli uomini e dopo questa età la differenza venga meno (anzi, gli uomini si dicono mediamente più soddisfatti). Un’altra interazione che emerge dai dati di ricerca riguarda il genere e lo stato anagrafico: nel mondo occidentale, tra i 18 e i 35 anni gli uomini sono più felici da scapoli e le donne da sposate; dopo i 45 anni gli uomini scapoli o vedovi sono meno felici delle donne.
Gli antecedenti della felicità variano in funzione del genere: Per gli uomini riguardano, principalmente, il guadagno, il successo lavorativo e le attività sportive, per le donne la vita familiare e sentimentale, figli e l’aspetto fisico.
Rispetto agli antecedenti delle emozioni positive, fra cui spicca la felicità, emergono differenze di genere anche in adolescenza: sono infatti maggiori gli episodi di divertimento riferiti dai maschi e gli episodi affettivi riferiti dalle femmine.

Tratto da ADOLESCENZA E COMPITI DI SVILUPPO di Anna Bosetti
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.

Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro