Skip to content

Identità di genere in adolescenza


I cambiamenti fisici e puberali comportano necessariamente un lavoro di ridefinizione del proprio ruolo in termini maschili o femminili, anche in risposta ad attese sociali. Quella che viene chiesta e su cui il ragazzo è chiamato ad impegnarsi è l’adozione di un comportamento che sia rivelatore di un’individualità maschile o femminile. Accanto alla dimensione biologica, vi sono altre influenze a giocare un ruolo strutturale: la famiglia, la scuola, i pari. Il raggiungimento di un’identità di genere non confusiva è sicuramente un compito evolutivo primario nel periodo adolescenziale, spesso origine di profonde lacerazioni e ambivalenze irrisolte.

Tratto da ADOLESCENZA E COMPITI DI SVILUPPO di Anna Bosetti
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi: