Skip to content

Sistemi Motivazionali Interpersonali ed emozioni


Gli SMI (Sistemi Motivazionali Interpersonali) sono sistemi di regolazione fisiologici che, una volta attivati, organizzano il comportamento sociale, interpersonale, oltre che l’esperienza emozionale e la rappresentazione di “sé-con-l’altro”.
Gli SMI di base sono cinque: il sistema dell’attaccamento regola la ricerca di vicinanza e di protezione da parte di un conspecifico quando ci si trova in condizioni di vulnerabilità, stanchezza, paura o dolore; il sistema dell’accudimento (complementare al precedente) predispone ad accogliere le richieste di protezione e a fornire aiuto e vicinanza; il sistema agonistico regola la competizione con un membro del gruppo, per la dominanza o la subordinazione; il sistema sessuale regola il corteggiamento e l’accoppiamento; il sistema cooperativo organizza i comportamenti finalizzati al raggiungimento di un obiettivo comune.
Ogni SMI possiede delle caratteristiche proprie di esperienza emozionale.
Quando le aspettative del sistema dell’attaccamento vengono soddisfatte, ossia quando si ottiene vicinanza e protezione, si sperimentano emozioni di conforto, gioia, sicurezza e fiducia; nel caso in cui si frappongano degli ostacoli al raggiungimento dell’obiettivo, quando per esempio si sperimenta una separazione o una perdita, si può provare paura (da separazione), collera/rabbia (da protesta), tristezza (da perdita), disperazione.
Il sistema dell’accudimento è caratterizzato da tenerezza e gioia quando soddisfatto, viceversa quando viene ostacolato, ossia nel caso in cui non si riesca a fornire la protezione richiesta, è caratterizzato da ansia, compassione o colpa.
Il raggiungimento della meta, nel sistema agonistico, dà luogo a emozioni quali collera/rabbia (da sfida), trionfo, orgoglio, disprezzo, superiorità; mentre l’impossibilità di soddisfare tali esigenze provoca emozioni quali paura (da giudizio), vergogna, umiliazione, tristezza (da sconfitta), invidia.
L’avvicinamento alla meta, nel sistema sessuale, quindi la realizzazione del corteggiamento e dell’accoppiamento, determina emozioni di desiderio, piacere, mutualità erotica; viceversa, il frapporsi di ostacoli provoca emozioni quali pudore, paura (del rifiuto), gelosia.
Infine, per quanto riguarda il sistema cooperativo, le emozioni di empatia, lealtà reciproca, condivisione, fiducia, gioia caratterizzano il raggiungimento della meta, che corrisponde al perseguire un obiettivo comune; mentre colpa, rimorso, isolamento, sfiducia, odio sono le emozioni che scaturiscono dall’impossibilità di raggiungere l’obiettivo.
Alcune emozioni sembrano attivarsi solo in concomitanza di uno specifico sistema motivazionale e non si manifestano mai durante l’attivazione di altri sistemi interpersonali. Altre emozioni si possono attivare nell’ambito di più di un sistema motivazionale, all’interno di sequenze emozionali molto diverse tra loro.

Tratto da ADOLESCENZA E COMPITI DI SVILUPPO di Anna Bosetti
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi: