Skip to content

Selezione naturale


La selezione è l'unico fattore che permette alle popolazioni di evolvere e di adattarsi al loro ambiente. 

 
In senso darwiniano la selezione naturale può essere definita come la repulsione differenziale di varianti alleliche alternative. Essa favorisce l'individuo più adatto a quel determinato ambiente, quindi l'individuo che ha una maggiore fitness. 
 
L'esempio più bello è quello della Biston Betularia. Inizialmente, probabilmente, le farfalle grigie venivano mangiate subito dai predatori perché non si mimetizzavano; con l'evento della rivoluzione industriale, invece, si vide un aumento della frequenza del fenotipo grigio. Infatti, le farfalle grigie erano avvantaggiate in quanto potevano mimetizzarsi sui tronchi degli alberi coperti di fuliggine, mentre le falene bianche erano completamente visibili e quindi facile preda per gli uccelli. 
 
L'adattamento all'ambiente è stato fondamentale per evolverci e diventare quello che siamo. Si parla di sopravvivenza maggiore degli individui con fitness più alta. La fitness si può calcolare. Non si parla tanto di sopravvivenza ma di fertilità differenziale, ciò significa favorire gli individui che hanno un maggior numero di figli e quindi che permettono un maggior numero di generazioni. 

La fitness viene anche espressa in termini di coefficiente di selezione. Se chiamo con w la fitness, il coefficiente di selezione s sarà 1-w.

s = 1-w

Sono due concetti estremamente correlati.
Esempio. Un genotipo ha coefficiente di selezione molto basso: 0,01. Significa che quel genotipo ha una probabilità di sopravvivere inferiore all'1%. 
 
Gli effetti della selezione possono essere vari.
• Selezione contro un allele recessivo
• Selezione contro un allele dominante
• Selezione in favore dell'eterozigote
• Selezione contro l'eterozigote


La selezione naturale può essere stabilizzante, divergente, direzionale, sessuale e frequenza-dipendente. La selezione cambia la distribuzione dei fenotipi e dei genotipi.

Responsive image

Tratto da ANTROPOLOGIA MOLECOLARE di Simone Pisu
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.