Skip to content

Il museo della memoria


Ci parlano anche tutte le altre immagini del film. Da quelle iniziali del molo di Orly, fino a quelle del futuro passando per le sequenze della distruzione.
Le più terribili e angoscianti sono quelle del presente: i volti freddi dei dottori resi più paurosi dalle curiose lenti che indossano e quelli angosciati delle vittime, i putridi sotterranei di Parigi e l'amaca dove si svolgono gli esperimenti.
In contrapposizione alla cupa iconografia post-nueleare, le scene del passato sono le più belle del film. Qui tutto è gioia, tutto è vero, anche i gatti ( grande passione di Marker ) ed i bambini e gli uccelli. Ci sono anche delle statue che "probabilmente sono il museo della memoria". Nel passato, cosa più importante, c'è la donna che il protagonista cerca e dei punti di riferimento sia visivi (dei segni su un muro) che temporali (una sequoia che reca delle date storiche, omaggio esplicito a Vertigo del solito Hitchcock, da cui tutto il film trae forte ispirazione).
I due amanti un giorno si incontrano in un vero e proprio tempio visivo: "il museo degli animali eterni. Oltre al pensiero che rimanda a Psyco, queste immagini hanno una potenza straordinaria Gli animali impagliati del museo sono bloccati in un tempo che è bloccato a sua volta. Bloccato nelle memorie di un uomo e nella pellicola di un film. Tutto può rivivere grazie alla magia del proiettore che può darci l'illusione dell'happening now. Ogni istante della pellicola è un frame ed ogni frame può essere proiettato oppure attendere senza che la sua statica natura cambi; eterno come gli animali impagliati, o perlomeno si desidera che sia così. Un omaggio di Marker alle cineteche e ad Henry Langlois (che fra l'altro interpreta uno dei dottori), testamento dell'immagine che sfugge.
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro