Skip to content

I tipi di marchio

È possibile che alcuni beni possono riportare più marchi di fabbrica in quanto subiscono successive fasi di lavorazione o risultano dall'assemblaggio di parti distintamente prodotte. Il marchio può anche essere apposto dal commerciante.
Il marchio può essere utilizzato anche da imprese che producono servizi (ad es. a scopo pubblicitario).
L'imprenditore può utilizzare un solo marchio per tutti i prodotti (marchio generale), ma può anche servirsi di più marchi. È possibile l'uso contemporaneo di un marchio generale e di più marchi speciali (ad es. Fiat 500, Fiat Punto, ecc…).
Il marchio può essere costituito solo da parole, da figure o da suoni.
Può anche essere costituito dalla forma del prodotto.

Un tipo particolare di marchio è quello collettivo che svolge la funzione di garantire l'origine, la natura o la qualità di determinati prodotti o servizi, il titolare del marchio non usa il marchio, ma concede l'utilizzo del marchio.

Tratto da DIRITTO COMMERCIALE di Alexandra Bozzanca
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.

Forse potrebbe interessarti:

Diritto dell'Impresa

Appunti esaustivi per l'esame di - Diritto Commerciale - Vengono affrontati e definiti i temi dell’Impresa, della pubblicità, dell’azienda, del diritto d’autore e della concorrenza.