Skip to content

Patrimonio, capitale e bilancio

Patrimonio, capitale e bilancio


Al patrimonio sociale si collegano due funzioni: funzione di garanzia e funzione produttiva.
Per funzione di garanzia si intende la garanzia che offre il patrimonio contro tutte le obbligazioni assunte dalla società.
Nelle società di capitali i soci di regola non rispondono delle obbligazioni sociali; tranne che in presenza di un socio unico che in presenza di determinati presupposti risponde delle obbligazioni prese come unico titolare delle azioni o quote della società, e anche in presenza di soci accomandatari di una SAPA che rispondono illimitatamente delle obbligazioni sorte nel periodo in cui erano amministratori.
Nelle SPA è possibile isolare, all’interno del patrimonio sociale, un determinato complesso di beni chiamato patrimonio destinato che svolte la funzione di garanzia esclusivamente alle obbligazioni contrattuali assunte in un singolo e specifico affare.
Il patrimonio sociale svolge una funzione produttiva perché rappresenta l’oggetto di una gestione societaria volta ad aumentarne il valore.
Il patrimonio netto risulta essenziale per individuare il risultato della gestione, rappresentato dalla differenza tra l’ammontare iniziale e finale del patrimonio netto.
Nelle società di capitali i scoi possono decidere di non distribuire l’utile ma di accantonarlo per dividerlo negli esercizi successivi.
Il conto economico indica l’utile o la perdita di esercizio e lo stato patrimoniale fa emergere l’utile o la perdita di bilancio.
Il capitale sociale è il valore complessivo assegnato dai soci agli apporti dei soci effettuati a titolo di conferimento. L’entità del capitale sociale deve essere indicata nell’atto costitutivo.
I conferimenti devono presentare un valore effettivo almeno pari a quello assegnato loro dal capitale sociale.
I limiti minimi di capitale sociale sono:
* SPA: 120.000€
* SRL: 10.000€
Anche negli atti e nella corrispondenza delle società di capitali deve essere indicato il capitale sociale.
Per gli amministratori vige il diritto di distribuire tra i soci la parte del patrimonio netto che corrisponde al capitale nominale.
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.