Skip to content

Contribuente minimo rispetto all'IVA

IVA, perché sono piccoli imprenditori.
I contribuenti minimi sono coloro che nell’anno precedente hanno:
- perseguito ricavi o compensi non superiori a 30 000 euro;
- non deve avere avuto lavoratori dipendenti o collaboratori a progetto, deve quindi essere lui a lavorare;
- non deve avere effettuato esportazioni.
Nel triennio precedente non deve avere effettuato acquisti di beni strumentali superiori a 15000 euro.
Chi inizia deve possedere questi requisiti.
Il sistema dei contribuenti minimi prevede che questi soggetti sono esenti da tutto il regime IVA. Devono però pagare l’IVA sui beni acquistati per l’attività, senza avere la possibilità di detrarla.
La fattura viene emessa con la dizione “operazione non soggetta a IVA”.
I contribuenti minimi sono esenti anche dall’irap; inoltre si applica un’imposta sostitutiva del 20% sul reddito calcolato come ricavi e compensi – spese sostenute (sostituita all’irpef).
Tratto da DIRITTO TRIBUTARIO di Valentina Minerva
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi: