Skip to content

Stabilità posturale


Un allontanamento dall’ asse di simmetria può far insorgere compensi posturali ed aumento del dispendio energetico.
Sul piano sagittale la “normalità” consiste nel passaggio dell’asse verticale per apice del cranio, C2 e L3, finendo a 33mm dal centro del quadrilatero di sostegno dei piedi.
Avvicinando il filo a piombo si verificano le frecce cervicale (6-8 cm o 4 dita traverse) e lombare (4-6cm o 3 dita traverse).
Sul piano orizzontale non ci devono essere rotazioni del cingolo pelvico o scapolare, cioè l’avanzamento per esempio di una spalla rispetto all’altra.
Sul piano frontale devono essere parallele le linee bi-pupillare, bi-tragale (orecchio), bi-acromiale, bi-mammillare e bi-stiloidea (polso).

Tratto da DISCIPLINE DELL'APPARATO LOCOMOTORE di Vincenzo Sorgente
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.