Skip to content

I brevetti


Il grafico ci dice l’ indice di produttività di un brevetto.
Uffici brevetti: statunitense, europeo e giapponese.
La Svizzera è quella con più brevetti ogni milione di abitanti, secondo posto per il Giappone.  

Altro grafico: le principali imprese detentrici di brevetti.
Gli uffici di brevetti sono 5: in più abbiamo Cina e Corea.
C’è una forte concentrazione in alcune aree e settori come: Computer & electronics, macchine.
Questo ci fa capire che il brevetto non è l’unico modo per garantire un vantaggio derivante da una innovazione come il copyright.

Offrono diritto esclusiva sulla scoperta/invenzione per un periodo di anni stabilito:
• stimolo all’attività inventiva
Rendono pubbliche informazioni sull’invenzione
• stimolo all’imitazione / emulazione
Non sempre le invenzioni brevettate hanno successo commerciale
• brevetti indicatori di attività inventiva più che di innovazione, meglio della capacità tecnologica di un’impresa.

Dipende dai settori, esistono anche i copyright e i trademark

Possiamo cogliere 2 momenti nella procedura dell’ottenimento del progetto:
1. Inventore si rivolge ad ufficio brevetti, questo valuta se l’invenzione è innovativa
2. L’ufficio rilascia o meno il brevetto.

Distinzione tra domande di brevetto e brevetti rilasciati. Le domande di brevetto ci fanno capire l’effervescenza dell’innovazione di quell’impresa, per vedere il suo orientamento n quel senso. Il brevetto è legato ad invenzione che non è detto che si traduca in prodotto che ha successo sul mercato, quindi è indicatore essenzialmente di capacità tecnologiche.

I brevetti hanno sempre data di rilascio, nome dell’inventore e che agenzia rilascia il brevetto, la descrizione del procedimento per ottenere questo prodotto, quindi il brevetto da un lato tutela l’invenzione però nello stesso tempo pubblica il procedimento, quindi rivela al mondo della nuova conoscenza.

Tratto da ECONOMIA DELL'INNOVAZIONE di Mattia Fontana
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.