Skip to content

Adenoipofisi

Costituisce il 75% del peso ghiandolare totale, il suo peso raddoppia durante la gravidanza a causa dell’aumento delle cellule lattotrope. L’ipotalamo secerne dei fattori di natura peptidica chiamati ormoni di rilascio, che stimolano la secrezioni degli ormoni adenoipofisarici. Quest’ultimi sono proteine semplici oppure glicoproteine e sono di 5 tipi:

1. Corticotrope
Secernono, a partire da un precursore proteico definito pro-opio-melanocortina (POMC, sintetizzato sia a livello dell’ipofisi che dai tessuti periferici - es. surrene -), l’ormone adenocorticotropo (ACTH), che controlla l’attività secretoria della corteccia surrenale (che produce cortisolo) sotto il diretto controllo del peptide ipotalamico CRH e del cortisolo surrenalico (meccanismo di feedback).

2. Tireotrope
Secernono, indotte dal peptide ipotalamico TRH, la tireotropina (TSH) che stimola la tiroide a produrre T3 e T4. Questi due ormoni a loro volta informano il TSH e il TRH sulla quantità in circolo (meccanismo di feedback).

3. Gonadotrope
Secernono luteotropina (LH) e follicolotropina (FSH) che agiscono sulle ovaie e sui testicoli regolando la produzione dei gameti e degli ormoni riproduttivi ovarici (estrogeni e progesterone) e testicolari (testosterone).

4. Somatotrope
Producono l’ormone della crescita (GH, che è mediato dalla somatomedina e agisce su tutto il corpo) che promuove l’accrescimento, lo sviluppo di massa magra, lo smaltimento dei depositi di grasso corporeo. La sua produzione e' aumentata dall'esercizio fisico, dal sonno profondo (viene secreto durante la notte), dall' ipoglicemia e da una dieta proteica. L'ipotalamo ne regola la secrezione mediante il fattore di inibizione, noto come somatostatina e quello di rilascio (GHRH). Se il GH viene prodotto in quantità eccessive prima della pubertà, provoca il gigantismo, in caso contrario il nanismo.

5. Lattotrope
Secernono prolattina (PRL) che prepara le mammelle della gravida all’allattamento e nello stesso tempo inibisce l’ovulazione fino alla fine del periodo di allattamento. La PRL è stimolata dagli estrogeni, che sono elevatissimi dopo il parto, ed è inibita dalla dopamina (prodotta dal nucleo periventricolare dell’ipotalamo).
Tratto da ENDOCRINOLOGIA di Lucrezia Modesto
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.