Skip to content

EPILESSIA


Dal greco Epilepsia, "attacco", non indica una singola entità, ma una serie di condizioni diverse dal punto di vista eziologico, clinico, prognostico, caratterizzato dalla comparsa di episodi parossistici originati dalla corteccia cerebrale, definite appunto crisi epilettiche.
È pertanto più corretto parlare di epilessie piuttosto che di epilessia.
Sono sindromi caratterizzate dall'insorgenza di crisi spontanee, non provocate, in assenza cioè di cause e di eventi concomitanti in grado di provocarle, che si ripetono nel tempo, con la comparsa all'esordio di almeno due episodi critici nell'arco di 12 mesi.

Tratto da EPILESSIA di Stefania Corrai
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi: