Skip to content

Kant

Kant classifica le arti attraverso il riferimento al piacere: → arte estetica, ovvero l’arte avente come immediato intento il sentimento del piacere → arte meccanica, ovvero se l’arte, adeguata alla conoscenza di un oggetto possibile, esegue per realizzarlo semplicemente le azioni a ciò richieste 

Sistematizza l’uso di un altro criterio di classificazione in base al quale individua tre tipi di belle arti:
  • arte verbale,
  • arte figurativa e
  • arte del gioco delle sensazioni.
L’ architettura è un’arte figurativa, in particolare un’arte plastica, perché fondata sulla verità dei sensi e non sulla parvenza dei sensi ovvero produce oggetti che sono effettivi e quindi fruibili con la vista e il tatto e non oggetti illusori, cioè fruibili solo con la vista.

Tratto da ESTETICA DELL'ARCHITETTURA di Francesca Zoia
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Forse potrebbe interessarti:

Storia della filosofia

Gli appunti si concentrano sul concetto di anima nella storia della filosofia, partendo dagli autori presocratici arrivando fino a Freud.