Skip to content

CAMPO RECETTIVO DEI NEURONI


CAMPO RECETTIVO DEI NEURONI:

Ogni neurone possiede un campo recettivo, il territorio di stimolazione che determina la risposta di ogni cellula sensoriale.
Per un recettore questo corrisponderà ad uno spazio molto piccolo ( es. un lembo di cute per la pelle o il centro della retina per l’occhio), mentre per una cellula di una stazione sinaptica superiore sarà più ampio, innervato da tutti i recettori il cui segnale convergerà  su quella cellula.
Alcuni di questi segnali sono eccitatori, altri sono inibitori.

I campi recettivi sono infatti caratterizzati da:
  • Parte centrale, che eccita il neurone
  • Porzione periferica inibitoria, che riduce la risposta del neurone
Il grado di attivazione di ciascun neurone dipende da quali zone del proprio campo recettivo, eccitatorie o inibitorie, saranno attivate e dal grado di attivazione di ciascuna di esse.

Inoltre, passando dalle aree sensoriali primarie a quelle di ordine superiore, l’ampiezza del campo recettivo delle cellule tende ad aumentare progressivamente, arrivando a coprire aree di stimolazione molto ampie, corrispondenti anche a entrambi i lati del corpo o a tutto il campo visivo; infatti, mentre le aree primarie rappresentano caratteristiche elementari dello stimolo, quelle secondarie rappresentano caratteristiche più complesse, che prescindono da quelle elementari.

Infine, le proprietà di risposta di ciascuna cellula dipendono dalle sue connessioni con le cellule precedenti lungo la via sensoriale. Alcune cellule acquisiscono capacità di integrazione multisensoriale, che dipende non dalla loro struttura, bensì appunto dalle loro connessioni. Questa “teoria” è racchiusa nella Legge dell’energia specifica di Muller: “La quantità di energia che riceviamo non dipende dal tipo di stimolazione che viene esercitata dagli organi di senso, ma dal tipo di organo che viene stimolato. La specificità della sensazione dipende esclusivamente dalla specificità delle connessioni nervose che collegano il recettore al centro nervoso pertinente”.

Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.