Skip to content

Sintomatologia e trattamento della frattura della diafisi omerale


Nella sintomatologia sono presenti:
- deformità angolare
- dolore intenso, spontaneo accentuato alla palpazione ai tentativi di mobilizzazione
- tumefazione di tutto il braccio
- ecchimosi diffusa al braccio e talora all'avambraccio
- impotenza funzionale completa
- motilità preternaturale
- accorciamento anche di alcuni centimetri

Tra le complicazioni troviamo:
- lesione del nervo radiale
- esposizione del focolaio di frattura
- pseudoartrosi

Il trattamento può essere cruento o incruento; il primo è indicato in caso di presenza di lesione del nervo radiale dove sarà necessario accertare l'entità del danno e provvedere a neurolisi o neuroraffia. L'intervento incruento invece prevede l'immobilizzazione in un gesso toraco-brachiale per circa 2-3 mesi preceduta, se esiste grave scomposizione dei frammenti, da trazione continua transolecranica o dalla metodica del gesso pendente (gesso esteso dalla radice dell'arto al polso, inglobante al livello del gomito flesso a 90° un peso idoneo. Il polso è sostenuto da una bretella appesa al collo) che permette una riduzione progressiva. Dopo circa trenta giorni si può sostituire il gesso con un tutore funzionale fino alla completa consolidazione.
Tratto da FRATTURE DELLA DIAFISI OMERALE di Stefania Corrai
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi: