Skip to content

Elementi del montaggio. Tipi di dissolvenza


La dissolvenza è generalmente usata per sospendere la continuità temporale. Può essere distinta in tre forme:
dissolvenza d’apertura, l’immagine appare progressivamente a partire dal nero dello schermo;
dissolvenza in chiusura, l’immagine scompare progressivamente sino a diventare nera;
dissolvenza incrociata, l’immagine che scompare e quella che compare si sovrappongono per alcuni istanti sullo schermo. Era impiegata con frequenza nel cinema classico, in particolare modo per evidenziare i passaggi fra una scena e l’altra ed indicare così l’esistenza di un ellisse o salto temporale.
Un'altra soluzione di punteggiatura caduta abbastanza in disuso è quella del mascherino, realizzato durante la ripresa ponendo una sagoma opaca fra l’obbiettivo e la pellicola, per mascherare in parte il campo visivo allo scopo di creare effetti particolari.
Oggi non è più molto usato anche l’iride, caratteristica del cinema muto, che consiste nell’oscuramento progressivo dello schermo, ottenuto con un diaframma circolare applicato all’obbiettivo, producente un apertura o chiusura circolare dell’immagine; con la tendina, invece, la nuova immagine si sostituisce alla precedente, facendola scorrere via dallo schermo.
Se figure come gli stacchi, le dissolvenze e le tendine fanno, a tutti gli effetti,parte del discorso filmico, il piano di transizione è invece una figura legata alla narrazione della storia; è infatti un’inquadratura prettamente descrittiva, che avvia una scena col compito di introdurne i caratteri ambientali, consentendo allo spettatore di conoscere (o riconoscere) il luogo in cui sta per svolgersi una determinata sequenza. Il piano di transizione entra  dunque a far parte di una precisa logica di comunicazione narrativa, quella che vuole mettere lo spettatore in grado di possedere tutte le informazioni necessarie ad una corretta comprensione dell’episodio narrato.
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.