Skip to content

Tecnica di Mathieu


Tecnica di Mathieu (→ Ipospadia distale)

È la più usata per le forme distali, più frequenti.
Lembo cutaneo ventrale ribaltato in alto sul letto uretrale e suturato ai suoi margini per costituire la neouretra →  I due emiglandi vengono suturati tra loro al di sopra della neouretra confezionata → Linee di incisione dei bordi ventrali delle due ali del prepuzio (ricostruzione ventrale del prepuzio → Ricostruzione del prepuzio e copertura della faccia ventrale del pene.
Nella fase in cui la ferita non è rimarginata il bambino urina con un catetere molto piccolo (calibro 6-2 mm), perché le possibili complicanze sono: infezioni locali, emorragie, febbre, edema locale, dolore, ipotrofia del testicolo.
L'uretra poiché è piccola non deve essere compressa (circa 3 gg). Il percorso del catetere deve essere estremamente lineare perché se si piega (evenienza molto frequente), si blocca il tubo che determina un aumento della pressione rompendo le suture (prestare particolare attenzione per evitare che ciò accada).
Si usano suture intradermiche continue senza nodi che poi si tolgono sfilandole.
Il bambino deve dormire per 3 giorni a pancia in su, e inoltre deve anche bere molto per rendere l'urina fluida ed evitare ostruzioni nel catetere.

Tratto da IPOSPADIA di Stefania Corrai
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro