Skip to content

Basilica di S. Pietro


Venne edificata sul luogo della sepoltura dell’apostolo Pietro. La costruzione, voluta dall’imperatore Costantino, fu completata nel 329. Si trattava di un edificio preceduto da un quadriportico e diviso internamente in 5 navate, 1 centrale, più ampia, e 4 laterali, più piccole e di uguale dimensione. Un transetto precedeva l’unica e ampia abside semicilindrica. Ospitata nel transetto, la tomba di S. Pietro era protetta da un baldacchino formata da 4 colonne tortili con tralci di vite, tradizionalmente ritenute provenienti dal tempio di Gerusalemme e per questo dette salomoniche. Altre 2 colonne, identiche alle prime, raccordavano il baldacchino agli angoli dell’abside. Le colonne trabeate della navata centrale erano tutte di spoglio, con capitelli corinzi o compositi e con fusti di diametro variabile e di diverse specie di marmi di differenti colori. Sulle colonne separatrici delle navate centrali, invece, si impostavano archi a tutto sesto. Fu distrutta nel XVI secolo per far spazio all’attuale.
Tratto da ITINERARIO NELL’ARTE di Elisabetta Pintus
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro