Skip to content

Rinascimento: Filippo Brunelleschi


Il suo lavoro si svolge sempre alla luce della ricerca e della sperimentazione. Utilizza forme geometriche semplici, soprattutto il quadrato e il cubo. Riprende la sintassi classica, soprattutto romana, basata sull’ordine architettonico e sull’arco a tutto sesto. La loro fusione può dare origine all’arco inquadrato dall’ordine o all’arco sovrapposto all’ordine. Il loro utilizzo ripetuto riesce a controllare e a determinare la crescita spaziale. Solitamente fa uso di capitelli corinzieggianti e di colonne dal fusto liscio. Le paraste sono sempre scanalate e le scanalature sono 6: questo perkè immagina la parasta come un quarto di un pilastro che, per essere corinzio, deve avere 24 scanalature.
Tratto da ITINERARIO NELL’ARTE di Elisabetta Pintus
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Certificazione antiplagio

Noi verifichiamo le corrispondenze online e puoi ottienere un certificato di eccellenza per valorizzare il tuo lavoro