Skip to content

La guida indispensabile in famiglia


Per il benessere della famiglia è essenziale la collaborazione dei suoi componenti.
Per il successo della collaborazione è determinante l’atmosfera in cui avviene. Non è tanto importante cosa facciamo, ma soprattutto come lo facciamo.
Nella società vediamo pochissimi modelli di pari dignità messa in pratica nelle posizioni di guida. Quindi può succedere che qualcuno si assuma più responsabilità degli altri, o che i figli cerchino di prendere le redini della situazione negli ambiti in cui gli adulti hanno rinunciato a farsi valere.
Una cattiva guida (per esempio dei genitori molto severi, o poco disponibili) è sempre meglio che nessuna. Offre comunque ai bambini la possibilità di confrontarsi con qualcosa e non crea il vuoto distruttivo che si genera invece quando i genitori evitano di esercitare qualsiasi tipo di responsabilità e di potere.
Nella vita adulta ci troviamo a collaborare con persone che hanno una visione del mondo diversa dalla nostra. Questa diversità genera conflitti a volte consistenti, ma è anche la più grande risorsa di un rapporto.
La pretesa di andare d’accordo in tutte le occasioni ha spesso come risultato che uno dei partner si adegua rapidamente, si lascia convincere o rinuncia. Ed è un errore. Anche l’altro ne risente negativamente.
Le decisioni importanti dovrebbero essere prese insieme dagli adulti e scaturire dalla discussione e dal dialogo. Perché la famiglia ha senso in quanto comunità. Ma se l’idea di comunità viene a cadere, viene meno lo scopo e il motivo d’essere della famiglia.
Tratto da LA FAMIGLIA È COMPETENTE di Anna Bosetti
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.