Skip to content

Storia sociale della televisione secondo John Ellis


John ELLIS divide la storia sociale della tv in 3 ere:
    •    età della SCARSITA’ ( scarcity): è l’età dell’avvento della tv nel contesto domestico e come principale mezzo di informazione e intrattenimento; in Europa è nella mani dello Stato e si configura come Servizio Pubblico.
    •    età della DISPONIBILITA’ ( availability) anni ’70-’80: il fenomeno della deregulation avvia il legame della tv con le nuove tecnologie e permette l’aumento dell’offerta televisiva; in Italia nasce la tv privata/commerciale.
    •    età dell’ABBONDANZA ( plenty): grazie alla nuova tecnologia digitale, si diffonde l’idea di personalizzazione del consumo, la tv si stacca dalla propria piattaforma tradizionale per confluire su nuovi strumenti (DVD, computer, satellite, digitale, web, telefonini, i-pod) e l’offerta si moltiplica ulteriormente e si specializza ( broadcasting diventa narrowcasting); ogni nuova tecnologia definisce il suo specifico tipo di tv:
    •    tv on-demand: è la tv che si adatta alle esigenze degli spettatori e non viceversa
    •    tv sul web: è la tv della libera espressione (meno censura), a portata di tutti (costi bassi e possibilità di rendere disponibile il canale con pochi mezzi, a tutti e ovunque) e caratterizzata dal user generated content (lo spettatore è autore e produttore); la versione base è rappresentata da YouTube e quella più elaborata da Current Tv.
    •    tv del cellulare: è la tv che ha riscosso grande successo nell’Estremo Oriente, la tv miniaturizzata e con un contenuto breve.
Tratto da LA TELEVISIONE COME TESTO ESPANSO di Francesca Masciadri
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi: