Skip to content

Fratture


Definizione: per frattura si intende l’interruzione della continuità anatomica di un osso o di un segmento scheletrico
Nell’ambito di questa definizione ci sta anche un accenono a quelle che possono essere le possibili cause, per cui, da un punto di vista prettamente classificativo legato all’eziologia delle fratture, distinguiamo:
Fratture TRAUMATICHE: sono quelle che riconoscono la forza in grado di superare una resistenza intrinseca dell’osso. Viene ad essere definito che la frattura è per lo più conseguenza di traumi siano essi UNICI, MULTIPLI o  RECIDIVANTI; Tutte le fratture sono effettivamente conseguenza di un trauma? No. Allora vediamo da che cosa possono essere dipendenti. Quindi accanto alle fratture traumatiche ci sono
Fratture PATOLOGICHE: quindi legate a patologie di tipo diverso, molto frequentemente possono essere fratture a carattere osteoporotico però ci stanono anche quelle conseguenti a tumori che si possono sviluppare all’interno dell’osso e che in un determinato momento ne interrompono anche la continuità, ci sono poi tante altre malattie (ma su queste non ci soffermiamo).
 Altre possibili cause che non siano ne traumatiche ne patologiche:
Fratture CHIRURGICHE: che possono seguire ad un’amputazione nella quale andiamo ad interrompere il segmento scheletrico lì dove devo effettuare la sede dell’amputazione stessa; per cui ad esempio l’amputazione più comune dell’arto inferiore si fa al terzo medio di coscia ecco che il chirurgo ortopedico deve andare a sezionare la diafisi femorale, anche quella è un’interruzione anatomica del segmento scheletrico,in questo caso diatrogena. Questo tipo di fratture non per forza devono essere conseguenza di un’amputazione ma possono essere anche una correzione di una deviazione assiale o di altro tipo
Fratture DA DURATA: dette anche “da stress”, sono fratture che si verificano soprattutto in ambito sportivo legate a cosiddetti microtraumi ripetuti, per cui in pratica esiste una differenziazione tra le fratture traumatiche e quelle da durata perché in quest’ultime la causa non è unica ma è multipla e ciascuna di queste cause risulta essere di piccolissima entità, in grado da sole di non provocare alcun tipo di lesione
Tratto da MALATTIE DELL'APPARATO LOCOMOTORE di Irene Mottareale
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Certificazione antiplagio

Noi verifichiamo le corrispondenze online e puoi ottienere un certificato di eccellenza per valorizzare il tuo lavoro