Skip to content

Patologie riguardanti le strutture mio-capsulo-legamentose

 
Possono essere abbastanza numerose perchè numerose sono le strutture mio-capsulo-legamentose che fanno parte della spalla; si va dalle lesioni estremamente semplici, banali, quali le contusioni, fino a patologie più importanti e complesse come borsiti, tendiniti, rotture tendinee, e quindi anche le rotture della cuffia dei rotatori, rotture del capo lungo del bicipite, rotture o distacchi del grande pettorale e una patologia che viene ad essere definita Impingement-Syndrome cioè sindrome da conflitto.

-CONTUSIONI: il termine indica un interessamento della cute e del sottocute, solo in casi più gravi anche della parte muscolare; dal punto di vista del trattamento non richiedono alcunché di particolare se non riposo, ghiaccio ed eventualmente un antidolorifico

-BORSITI e TENDINITI: sono due patologie che hanno il suffisso –ite che è specifico per le infiammazioni, quindi con il termine borsiti indichiamo un’infiammazione delle borse della spalla e tendiniti delle infiammazioni che riguardano i tendini.
Per quanto riguarda le borsiti il coinvolgimento principale è verificabile a livello della borsa sotto-acromiale e della borsa sotto-deiltoidea (secondo alcuni autori queste borse sono in realtà uniche, infatti alcuni parlano della borsa sotto acromion deltoidea, ma a noi questo poco interessa); la funzione di queste borse è quella di ridurre l’attrito; la loro struttura è estremamente semplice perché è costituita da due foglietti sierosi, uno che fronteggia l’altro, che nella loro parte interna secernono un liquido che viene a facilitare lo scivolamento di un foglietto sull’altro per cui la loro funzione è quella di ridurre i fenomeni di attrito o fra due muscoli, quando questi lavorano in maniera diversa uno rispetto all’altro uno in un senso e l’altro in un altro, o quando tendini muscolari vengono a contatto o in vicinanza di strutture ossee per cui se questo tendine dovesse lavorare senza la borsa verrebbe a strofinare sul tessuto osseo e quindi prima o poi ad andare incontro a lacerazione; lo stesso discorso vale per la spalla e per qualunque altra struttura del nostro organismo che sia fornita di borse.
Per quanto riguarda le tendiniti, quelli maggiormente colpiti sono soprattutto il tendine del sotto scapolare, il tendine del sovra spinoso, il tendine del capo lungo del bicipite. Da un punto di vista clinico borsiti e tendiniti vengono a dare una sintomatologia del tutto sovrapponibile, che è caratterizzata dalla presenza di dolore (riferito ovviamente alla spalla), da una limitazione funzionale e solo in taluni casi abbastanza particolari alcuni tendini che sono infiammati quindi nel caso di tendiniti abbiamo la possibilità di potere riscontrare un ispessimento di questi tendini, però è necessario affinchè questo ispessimento possa essere apprezzabile clinicamente che questo tendine sia abbastanza superficiale e soprattutto che il soggetto non sia particolarmente muscoloso, quindi ci rendiamo conto come l’apprezzamento di questo ispessimento tendineo possa risultare essere molto difficile.
Ci troviamo di  fronte al problema di riuscire a distinguere se la struttura coinvolta sia la borsa o il tendine, allora non avendo il più delle volte la possibilità di aiutarci con la clinica dobbiamo fare ricorso alle indagini strumentali.
Tratto da MALATTIE DELL'APPARATO LOCOMOTORE di Irene Mottareale
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi: