Skip to content

Giustapposizione e lessicalizzazione viste dai linguisti nella lingua italiana


Voghera individua nella non-interrompibilità e nella non-mobilità dei costituenti i due criteri che permettono di distinguere tra loro i lessemi complessi. I lessemi complessi composti da un sintagma verbale hanno più caratteristiche in comune con un sintagma che con una parola, poiché si possono facilmente interrompere (rendere davvero conto). I lessemi complessi che sono sintagmi preposizionali o formati con Avv + Prep (prima di) sono coesi e del tutto assimilabili a una parola.

Circa la natura dei procedimenti di lessicalizzazione, Voghera distingue lessicalizzazione additiva e compositiva. Nella prima i componenti della struttura sintattica di partenza su uniscono senza alcuna modificazione, e presentano già un alto grado di fissità che facilita la loro cristallizzazione. Nella lessicalizzazione compositiva, le strutture sintattiche di partenza sono invece parzialmente mobili e la cristallizzazione nasce dalla compenetrazione di fatti sintattici e semantici (posto auto).
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Forse potrebbe interessarti:

La comunicazione verbale

Appunti dedicati alla struttura del linguaggio in cui si affrontano i temi delle scienze del linguaggio, come lessico, grammatica e sintassi riletti nella prospettiva delle scienze della comunicazione.