Skip to content

Fabbisogno calorico e idrico


Il latte materno è l’alimento più idoneo per motivi nutrizionali, immunologici, psicologici, economici ed igienici. Il COLOSTRO è il primo latte e ha più proteine perché contiene anticorpi. La mammella va alternata all’interno della stessa poppata,ma alla successiva si ricomincia dalla mammella con cui si ha terminato la volta prima. La frequenza dei pasti è:
- 8 - 12 nel primo mese
- 5 - 7 fino alla fine del terzo mese

E poi successivamente si riduce secondo i bisogni fino all’arrivo del 6° mese (almeno), o fino al 12° mese (ottimale). Il bimbo va pesato una volta a settimana per evitare stress.
Gli alimenti sconsigliati alla mamma che allatta (perché possono influire negativamente sul gusto del latte) sono: cavoli, ketchup, gorgonzola, alcol, frutta secca, acciughe, ecc. Importante è anche assumere quantità adeguate di liquidi per garantire il flusso di latte.
Nell’adulto il fabbisogno calorico si aggira sulle 35-40 kcal/kg, nel primo anno di vita invece il Q.E. (kcal tot introdotte / peso) ottimale è sui 100-120. Il fabbisogno idrico, così come quello calorico, è maggiore rispetto a quello dell’adulto e si aggira intorno ai 100-150 ml pro Kg.

L'Auxologia è una specialità medica che studia e cura la crescita fisica della persona nell'età evolutiva.

Tratto da PEDIATRIA II di Lucrezia Modesto
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi: