Skip to content

Periodi dell’età evolutiva


Prenatale
Embrionale, fetale

Postnatale
I infanzia : lattante
II infanzia: età del gioco
III infanzia: scuola elementare
Adolescenza

PUBERTA’: periodo in cui compaiono i caratteri genitali secondari.
ADOLESCENZA: epoca in cui termina la crescita staturale.
ADULTO: è il participio passato dello stesso verbo dell’adolescente.
La CRESCITA consiste in modificazioni corporee totali, qualitative e quantitative; essa include:
- Accrescimento, aspetto quantitativo caratterizzato dalla prevalenza dell’anabolismo sul catabolismo, dall’incremento della cellularità e dall’aumento delle dimensioni corporee.
- Sviluppo, aspetto qualitativo che interessa la composizione biochimica dei vari tessuti.

Le femmine hanno il picco di crescita all’inizio della pubertà, i maschi invece dopo la pubertà. Più precocemente si verifica il picco minimo (ovvero la risalita) e più precoce sarà il raggiungimento di un BMI corrispondente a valori superiori a 25. Dopo la pubertà si registra nella donna un aumento della massa grassa, mentre nel maschio si abbassa perché è in relazione al peso, che aumenta come massa magra.
Tratto da PEDIATRIA II di Lucrezia Modesto
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi: