Skip to content

Sviluppo motorio del bambino cieco


La motricità permette al bambino l’esplorazione dell’ambiente esterno.

Nei bambini non vedenti avremo un ritardo nella:
•    Deambulazione autonoma: il bambino impara in un periodo quasi normale a stare in piedi, ma quasi mai cammina in posizione quadrupedica o si rotola
•    Motricità volontaria: perché il bambino non si avventura in una realtà vuota in quanto non ha nemmeno la sicurezza data dalla madre con lo sguardo. Quindi occorre stimolare l’attività esploratoria del bambino in modo da fargli acquisire sicurezza nella motricità.
•    Prensione dell’oggetto: un bambino normodotato sviluppa la prensione intorno ai 5 mesi, mentre un bambino con deficit visivo dato che vista e prensione si sviluppano contemporaneamente avrà un ritardo nello sviluppo della prensione (8 10 mesi)
Tratto da PSICOLOGIA DELL'HANDICAP di Irene Mottareale
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi: