Skip to content

Valutazione del ritardo mentale


•    Diagnosi medica, necessaria per:
o    Individuare quei casi rari dove è possibile agire tramite intervento chirurgico o farmacologico per impedire o bloccare il ritardo mentale
o    Individuare deficit associati

•    Diagnosi psicometrica, viene eseguita attraverso i test che valutano il QI. Si parla di ritardo mentale quando il QI è di 2 o più deviazioni standard sotto la media: la media è 100, ogni deviazione è 15, quindi si parla di ritardo mentale da 70 in giù.
La misurazione del QI può avvenire in due modi:
o    Facendo il rapporto tra età mentale ed età cronologica e moltiplicando per 100
o    Attraverso lo scarto tra la prestazione di un individuo e quella dei suoi coetanei

•    Valutazione clinica, serve a completare le valutazioni precedenti. Si utilizza il colloquio clinico e le prove piagetiane.

Sono definiti individui gravi quelli che hanno:
•    Un QI tra 45 e 25
•    Un età mentale di 2-3 anni
•    Assenza quasi totale del linguaggio
•    Problemi della personalità come l’isolamento
Quindi in questi casi l’intervento non è centrato sulle singole abilità ma si tratta di un intervento intensivo.
Tratto da PSICOLOGIA DELL'HANDICAP di Irene Mottareale
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi: