Skip to content

Difesa di sponda

La difesa di sponda è un’opera che ha il compito di proteggere le sponde dall’erosione del corso d’acqua. Sotto questo nome distinguiamo alcune tipologie:
scogliera: è una struttura flessibile costituita da massi di grandi dimensioni (0.5-1 m3) reperiti da cave o in alveo. Gli spazi tra i massi possono essere intasati con calcestruzzo o terra, per favorirne la coesione;
muro: struttura rigida realizzata in calcestruzzo o in pietrame, con paramento verticale;
gabbionata: struttura flessibile costituita da parallelepipedi o cilindri (gabbioni) realizzati in rete metallica zincata, riempiti di pietrame reperibile in loco;
ingegneria naturalistica: sono comprese con questo termine tutte le opere che impiegano materiale vegetale vivo in associazione a inerti quali legname, massi, acciaio. La varietà è davvero molto ampia.
Tratto da RISCHIO IDROGEOLOGICO di Marco Cavagnero
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro