Skip to content

Assurdità della globalizzazione finanziaria


Si mette al centro dell'analisi non più la globalizzazione reale ma quella finanziaria, si mettono sotto accusa gli eccessi della globalizzazione che si sono avuti sul piano finanziario

Cosa è la globalizzazione finanziaria

(in Acocella riguardava gli investimenti di portafoglio e quelli diretti all'estero) riguarda la circolazione non delle merci, non dei servizi e non dei prodotti dell’economia reale ma riguarda la circolazione, l’integrazione e la globalizzazione degli strumenti finanziari.

Questa forma di globalizzazione da un lato è pressoché perfetta perché sono pochissime le restrizioni, le barriere e i controlli che ostacolano i cambiamenti mondiali di capitale (e se ci fossero rischierebbero di non avere efficacia), dall'altro è una forma di globalizzazione che è esplosa a partire dai primi anni '90. Ci sono dati pazzeschi che fanno vedere come ad esempio, 20 anni fa per 1$ che girava il mondo per motivi reali cioè veniva speso per comprare un prodotto stranieri, c'era 0.5 $ che girava per motivi finanziari. Oggi, per un dollaro che gira il mondo per motivi reali, legati all'economia reale per produzione di beni, servizi e merci, ce ne sono 500$ che girano il mondo per motivi finanziari. Tutto questo può provocare anche danni.
 
Tratto da STORIA DELLA POLITICA ECONOMICA INTERNAZIONALE di Federica Palmigiano
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Forse potrebbe interessarti:

Globalizzazione: breve storia di un'ideologia

Riassunto del testo "Globalizzazione: breve storia di un'ideologia". Il riassunto ripercorre le tappe principali dello storia economica mondiale che hanno portato all'ascesa e allo sviluppo dell'ideologia legata al concetto di globalizzazione.