Skip to content

Atresia duodenale

L'atresia del duodeno è solitamente localizzata al di sotto della papilla di Vater, ed è conseguenza della mancata ricanalizzazione del lume duodenale.
Comune è il reperto di polidriamnios.
Si associa spesso ad altre malformazioni, tra cui l'atresia dell'esofago ed il pancreas anulare.

Si verifica un interruzione tra duodeno e piloro.
Sintomi → addome piatto; vomito gastrico o biliare.
Il vomito in genere è biliare, e spesso a getto (tuttavia se l'atresia colpisce il duodeno sotto l'ingresso della bile, il vomito è biliare; se si trova al di sopra, allora è gastrico). Inoltre manca la distensione addominale (anzi l'addome è appiattito), l'epigastrio può essere attraversato da sinistra a destra da vigorose onde peristaltiche gastriche.
Nelle rare forme sovra papillari il vomito è incolore, ma anche in queste a volte il vomito può essere biliare per la presenza di dotti biliari accessori.

Diagnosi
L'aspetto radiologico è caratteristico e patognomico, è detto a "doppia bolla" idroaerea gastrica e duodenale, e l'assenza di aria nel restante ambito addominale (ciò ci da la diagnosi che questo può essere solo atresia duodenale).
Possibili variazioni → può esserci una membrana con un forellino dove passa l'aria: stessa immagine radiografica però con delle macchiette d aria. Se si somministra il bario si evidenzia bene.

Terapia chirurgica

Mira a stabilire la continuità mediante duodeno-duodenostomia senza ledere la papilla di Vater. Si fa un taglio trasversale e uno longitudinale  e si uniscono tra loro duodeno prossimale e duodeno distale.
Anche in questo caso il bambino avrà il sondino naso gastrico a stomaco vuoto per una settimana, e va tenuto sotto controllo. Nella settimana in cui il bambino deve stare a stomaco vuoto va nutrito con nutrizione parenterale totale.

di Stefania Corrai
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.