Skip to content

CONSEGUENZE CHE DERIVANO DAL DIFFONDERSI DI NUOVI COMPORTAMENTI

Dopo aver definito una teoria generale del comportamento individuale come socialmente condizionato (nel quale trova spazio anche l'azione economica come influenzata e vincolata dalle istituzioni), Smith esplora, nella "Ricchezza delle Nazioni", le conseguenze economiche che discendono dal diffondersi dei nuovi comportamenti attraverso 2 modi:
1) modalità con cui avviene la produzione dei beni e la distribuzione dei redditi in una società commerciale: qui prevale una prospettiva di statica economica, cioè si suppone che non si crei nuova ricchezza, ma che si usi quella esistente per soddisfare i bisogni. Qui le istituzioni capitalistiche sono considerate come date;
2) ruolo delle istituzioni nello sviluppo economico: qui prevale una prospettiva dinamica; le istituzioni diventano delle variabili ed il mercato può avere una funzione dinamica e sostenere lo sviluppo economico se regolato da istituzioni appropriate. Ne discende che:
- Nell'analisi del processo di sviluppo economico, le istituzioni sono variabili indipendenti;
- Le istituzioni capitalistiche sono tanto più appropriate a sostenere lo sviluppo economico, tanto più si avvicinano a quelle del «capitalismo concorrenziale»;
- Lo sviluppo economico è lo strumento principale che consente al capitalismo concorrenziale di evitare le tensioni tra economia e società, di tenere assieme efficienza economica e consenso sociale.
di Antonio Amato
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.