Skip to content

Carmelo Curti (1924 – 2003)

Le catene esegetiche. A partire dal V secolo le grandi scuole esegetiche orientali decadono e si impone la moda dei florilegi (antologie) e delle catene (commento di un testo versetto per versetto attraverso l’esegesi di vari autori accostati). Le catene svolgono una duplice funzione per noi moderni: da un parte conservano testi andati perduti, dall’altra favoriscono la perdita dei testi. Il più importante autore catenario è Procopio di Gaza. Orpheus.
di Gherardo Fabretti
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.