Skip to content

Definizione di CONTROLLO

il controllo viene definito dallo IAS 27 come il potere di determinare le politiche gestionali e finanziarie di una entità con lo scopo di ottenere benefici dalle sue attività. La controllante deve essere in grado di indirizzare le politiche finanziarie ed operative, avere accesso ai benefici derivanti da quella società e avere la possibilità di incrementare, mantenere o salvaguardare tali benefici. Il controllo si verifica quando la controllante possiede direttamente o indirettamente tramite controllate più della metà dei diritti di voto esercitabili nell’assemblea ordinaria della controllata. In caso di mancanza del possesso della maggioranza dei diritti di voto, le situazioni per le quali si definisce l’esercizio di un’influenza dominante sono accordi, clausole statutarie e contratti, potere di nomina dell’organo esecutivo, potere di indirizzo dell’organo esecutivo e controllo di fatto. Ai fini della definizione soggettiva di controllo è necessario considerare, oltre ai diritti di voto effettivamente esercitabili anche i diritti potenziali (warrant su azioni, call options su azioni, titoli di debito o di capitale convertibili in azioni ordinarie). Il bilancio consolidato deve includere tutte le controllate della controllante.
Le cause di esonero dalla redazione del bilancio consolidato da parte di una controllante:
- la controllante è a sua volta interamente controllata;
- la controllante è parzialmente controllata, a condizione che i possessori terzi di azioni, inclusi quelli non aventi diritto di voto, siano stati informati e non avanzino obiezioni in merito;
- i suoi titoli di debito o di patrimonio non sono quotati su mercati regolamentati pubblici,
- non è in atto alcuna procedura di ammissione alle quotazioni su mercati regolamentati dei suoi strumenti finanziari,
- la sua società capogruppo o qualunque controllante intermedia del gruppo redige il consolidato ad uso pubblico.
Secondo lo IAS 27 una controllata non viene esclusa dal consolidamento per il fatto che la sua attività è dissimile da quella delle altre entità del gruppo: anzi, viene richiesta nel bilancio un’informativa maggiore circa le differenti attività delle controllate, così come previsto dallo IAS14, ora IFRS8. Gli IAS/IFRS non danno specifiche indicazioni sul grado di rilevanza rispetto al gruppo nel suo complesso che una singola controllata deve possedere ai fini del suo consolidamento; il frame work invece apre a possibilità di esclusione di società controllate definite non rilevanti.
di Andrea Balla
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.