Skip to content

Il Mercato della moneta e la curva LM

La curva LM traccia la relazione che intercorre tra tasso di interesse e livello di reddito nel mercato dei saldi monetari reali. Partiamo dall’analisi di una teoria del costo di interesse, denominata teoria della preferenza per la liquidità.
La teoria della preferenza per la liquidità
È la teoria presentata da Keynes su come si forma il tasso di interesse nel breve periodo. Tale teoria afferma che il tasso di interesse si aggiusta per equilibrare domanda e offerta dell’attività liquida dell’economia: la moneta. Cosi come la croce keynesiana è il fondamento della curva IS, la teoria della preferenza per la liquidità lo è della curva LM.
Offerta di saldi monetari reali: La teoria della preferenza per la liquidità ipotizza che l’offerta di saldi monetari reali (M/P) sia fissa, ovvero che  (M/P)ο =  M / P.
L’offerta di moneta è una variabile perché la politica monetaria è stabilita automaticamente  dalla banca centrale; anche il livello dei prezzi è una variabile esogena perché il modello IS-LM si riferisce al breve periodo quando i prezzi sono fissi.
Queste ipotesi implicano che l’offerta di saldi monetari reali sia fissa e che non dipenda dal tasso di interesse.
Domanda di saldi monetari reali: la teoria della preferenza per la liquidità afferma che il tasso di interesse r è una delle determinanti della quantità di moneta che gli individui decidono di detenere. La ragione è che il tasso di interesse rappresenta il costo opportunità di detenere moneta (ciò a cui si rinuncia per detenere una parte della propria ricchezza in un’attività liquida, come la moneta, che non corrisponde interessi, piuttosto che in titoli obbligazionari o depositi bancari remunerati). Quando aumenta il tasso di interesse gli individui vogliono detenere una quantità inferire di moneta, per cui possiamo scrivere (M/P)d = L(r) dove la funzione r dimostra che la quantità di moneta domandata dipende dal tasso di interesse (questa relazione è dimostrata graficamente dal grafico 10.10). Questa curva ha pendenza negativa perché ad un tasso di interesse più elevato corrisponde una minore quantità di moneta domandata
Secondo la teoria della preferenza per la liquidità, offerta e domanda di saldi monetari reali determinano il tasso di interesse prevalente nell’economia. Cioè il tasso di interesse varia in modo da ottenere ‘equilibrio nel mercato monetario. L’aggiustamento avviene perché, nel momento in cui il mercato non si trova in equilibrio, gli individui cercano di aggiustare il proprio portafoglio di attività, e nel farlo fanno variare il tasso di interesse: una diminuzione dell’offerta di moneta provoca un aumento del tasso di interesse e viceversa.

di Alessia Chiovaro
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.