Skip to content

Il tasso di interesse, investimenti e la curva IS

La croce keynesiana dimostra come i programmi di spesa degli individui, delle imprese, e dello Stato determinano il reddito dell’economia. Ma questo modello si fonda su una semplificazione che il livello degli investimenti I sia fisso.
Per integrare nel nostro modello la relazione tra investimenti e tasso di interesse, definiamo il livello programmato di investimenti come:
I = I (r)
Poiché il tasso di interesse è il costo del finanziamento di un progetto di investimento, un aumento del tasso di interesse riduce gli investimenti programmati; di conseguenza la curva degli investimenti ha pendenza negativa.
Possiamo combinare, per stabilire come varia il reddito al variare del tasso di interesse, la funzione di investimento con la croce keynesiana. Dato che gli  sono inversamente correlati con il tasso di interesse, un aumento del tasso di interesse da r1 a r2, riduce la quantità di investimenti da I(r1) a I(r2). La riduzione degli investimenti programmati fa spostare verso il basso la funzione di spesa programmata. Lo spostamento della funzione di spesa programmata causa una caduta del livello di reddito da Y1 a Y2. Dunque un aumento del tasso di interesse comprime il livello di reddito.
La curva IS nella parte C della figura sintetizza la relazione tra tasso di interesse e livello del reddito:  la curva IS integra l’interazione tra r e I espressa dalla funzione di investimento con l’interazione tra I e Y dimostrata dalla croce keynesiana. Poiché un aumento del tasso di interesse provoca una diminuzione degli investimenti programmati, che a sua volta provoca una diminuzione del reddito, la curva IS ha pendenza negativa.
La politica fiscale e la curva IS.
La curva IS illustra la combinazione di tasso di interesse e di livello di reddito che garantisce l’equilibrio nel mercato dei beni e dei servizi. Essa è tracciata per una politica fiscale determinata esogenamente (G e T dati).
 Variazioni della politica fiscale che inducono un aumento della domanda in beni e servizi generano spostamenti verso destra della curva IS;
Variazioni della politica fiscale che inducono contrazioni della domanda di beni e servizi provocano spostamenti verso sinistra della curva IS;


Un aumento della spesa pubblica fa spostare verso destra la curva IS.  La parte (a) mostra che un aumento della spesa pubblica fa aumentare la spesa programmata. Per ogni dato tasso di interesse, lo spostamento verso l’alto della spesa programmata, pari a ΔG, provoca un aumento del reddito, Y, pari a: ΔG/(1 – PMC).
Così, nella parte (b), la curva IS si sposta verso destra del medesimo ammontare
di Alessia Chiovaro
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.