Skip to content

Iperparatiroidismo primario


L’iperparatiroidismo primitivo è un disordine generalizzato derivante dalla secrezione eccessiva di paratormone da parte di una o più ghiandole paratiroidi.
Cause: “adenoma paratiroideo (80-90%), carcinoma paratiroideo(1-3%), iperplasia delle paratiroidi (10%) di forma sporadica o ereditaria”

Quadro clinico: “aumento PTH, aumento Ca”.
L’incidenza aumenta dopo i 40 anni (soprattutto nelle donne) e la prevalenza dei casi di IPP sono asintomatici: astenia, affaticabilità, disturbi psichici. In altri casi invece i sintomi sono: osteoporosi e fratture, calcificazioni corneali, ipertensione, ecc. La sottoalimentazione di Ca rende più difficile la diagnosi ma può rendere più grave il quadro clinico osseo.
Oltre al Ca e al PTH possono essere indici di attività di malattia: “fosforemia, calciuria delle 24 h, vitamina D, osteocalcina, fosfatasi alcalina (enzima per gran parte derivante dalle ossa, dove è prodotto dagli osteoblasti attivi), densiometria ossea, rx ossa lunghe, ecografia del rene e delle vie urinarie”.

Attraverso l’eco-color doppler tiroidea/paratiroidea, la scintigrafia tiroidea/paratiroidea, il dosaggio del PTH si può indagare e localizzare il tessuto paratiroideo iperfunzionante.
Terapia: medica dell’ipercalcemia (farmaci antiriassorbitivi, diuretici in caso di ipertensione -dovuta al deposito nei vasi del Ca in eccesso-, idratazione e attività fisica), chirurgica (rimozione del tessuto tiroideo iperfunzionante), oncologica nel carcinoma paratiroideo metastatizzato.
L’IPP asintomatico è avviato chirurgicamente se: Ca supera di 1 mg/dl il range della norma, Ca delle urine delle 24 h è 400 mg, età 50 anni, clearance cratinina ridotta del 30% , scarsa compliance al controllo medico e patologie concomitanti (es. IR)”

Dopo l’operazione, paradossalmente, il soggetto presenta ipocalcemia quindi è necessaria la supplementazione di Ca.

Tratto da ENDOCRINOLOGIA di Lucrezia Modesto
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi: