Skip to content

La competenza emotiva

Competenza emotiva --> capacità di mantenere o cambiare le transazioni con l’ambiente in modo efficace e socialmente appropriato, grazie all’abilità di affrontare adeguatamente le proprie ed altrui emozioni nelle situazioni di vita quotidiana.
Gordon--> L’acquisizione della cultura emotiva è il prerequisito ad essere emotivamente competenti. Sottolinea il legame tra cultura ed emozione: i bambini costruiscono concezioni personali riguardo alle emozioni in base alla cultura nella quale sono inseriti.
Salovey e Mayer --> “intelligenza emotiva” per indicare l’attitudine o l’abilità a ragionare con le emozioni. Abilità di discriminare le emozioni, regolarle e usare le informazioni per guidare il proprio pensiero e la propria azione nella risoluzione di problemi.
Saarni --> gli elementi che compongono la competenza emotiva (capacità di comprendere le proprie e altrui emozioni) sono il senso di sé, il proprio senso morale, la propria storia evolutiva. Ci sono otto abilità di base: consapevolezza delle proprie emozioni, capacità di distinguere e comprendere le emozioni degli altri, usare il vocabolario delle emozioni, il coinvolgimento empatico, capacità di separare le proprie esperienze emotive soggettive dai propri comportamenti espressivi osservabili, capacità di far fronte alle emozioni a valenza negativa, la consapevolezza del ruolo della comunicazione emotiva nelle relazioni e l’autoefficacia emotiva (accettazione della propria vita emotiva). Le componenti di tale competenza sono quelle abilità necessarie per essere efficaci in modo particolare nelle transazioni sociali che producono emozioni.
Denham --> competenza emotiva come insieme di capacità riconducibili a tre principali categorie:espressione, comprensione, regolazione delle emozioni. Invio di messaggi affettivi, ricevere segnali emotivo – affettivi, esperienza emotivo – affettiva.
Espressione delle emozioni attraverso il linguaggio non verbale: si usa il volto e lo sguardo, i gesti del corpo, la voce, il contatto corporeo.

di Adriana Morganti
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.