Skip to content

La forma

La forma è il modo esteriore attraverso cui la volontà negoziale è manifestata dai soggetti.

In poche parole, è il modo in cui il contratto viene fuori. Deve per forza essere presente in ogni contratto, dal momento che questo consiste in una manifestazione di volontà che, come tale, non può rimanere interna al soggetto. La forma può essere definita come ogni atto idoneo a esprimere la manifestazione di volontà: la parola, il gesto, lo scritto. La forma può essere:
1. vincolata: se prevista la forma di quel contratto dal codice civile;
2. libera: si può fare scritta o orale, la legge non vieta e non dice nulla.

I contratti formali sono quei contratti rispetto ai quali la legge impone una forma determinata, art. 1350. Vi sono ad esempio alcuni contratti, come l'usufrutto, dove la forma richiesta è la forma scritta. Le forme scritte possono essere:
1. atto pubblico;
2. scrittura privata;
3. scrittura autenticata;
Quest'obbligo del contratto scritto è fatto perché le parti si rendano conto della gravità delle conseguenze che scaturiranno dalla conclusione del contratto.
di Adriana Capodicasa
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.