Skip to content

La simulazione nel contratto di lavoro

Il problema della divergenza tra la volontà e la dichiarazione si presenta a proposito della simulazione, nella quale la volontà dichiarata verso l’esterno si contrappone alla volontà dichiarata verso l’interno dagli stessi contraenti (controdichiarazione).
Quest’ultima è l’unica manifestazione di volontà efficace tra le parti in virtù dell’accordo simulatorio che le vincola, ove sussistano i requisiti di sostanza e di forma prescritti per la valida esistenza del negozio.
È da dire, tuttavia, che, con riguardo al rapporto di lavoro, siffatta prevalenza del contratto effettivo dissimulato su quello apparente simulato, può operare soltanto entro i limiti posti dall’ordinamento all’autonomia privata sia in generale a tutela della meritevolezza dell’interesse perseguito in concreto dalle parti (dell’ordine pubblico e del buon costume) sia, in particolare, dalla disciplina imperativa del rapporto di lavoro: troverà applicazione la regola della nullità del contratto in frode alla legge tutte le volte che un intento fraudolento sia rinvenibile all’origine del contratto dissimulato.
Di quo l’invalidità del contratto simulato come del contratto dissimulato, con l’applicazione dell’art. 2126 c.c. e, ove possibile, la sostituzione automatica della disciplina imperativa del rapporto.
Ciò è quanto si verifica nelle ipotesi in cui un apparente contratto di lavoro autonomo, così di opera come di altro tipo, venga concluso allo scopo di eludere, dissimulando un effettivo contratto di lavoro subordinato, la disciplina imperativa imposta per la tutela del lavoratore.
Diversamente deve dirsi per il caso in cui il contratto di lavoro dissimulato sia direttamente illecito quanto all’oggetto o alla causa: in questi casi il contratto dissimulato deve reputarsi illecito, e quindi nullo, e l’eventuale prestazione di lavoro eseguita di fatto ai sensi dell’art. 2126 c.c.

di Stefano Civitelli
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.