Skip to content

Leggi della fisica e norme del diritto

Secondo Kelsen le norme possono essere parafrasate in maniera che compaia il sintagma “deve essere”. Questa forma si contrappone alle leggi della fisica: se C, allora K. 

Tra leggi della fisica e norme del diritto ci sono tipi di rapporto diversi:
1. ciò che lega X ad Y è un rapporto di imputabilità: questo rapporto non esiste in natura, è creato dal legislatore, ha a che fare con il sollen. Non è un rapporto necessario, perché la sanzione può non essere applicata.
2. ciò che lega C a K è un rapporto di causalità: questo rapporto è la struttura del mondo, il sein. È un rapporto necessario, per es. se si porta l’acqua a 100° necessariamente bolle.

La sanzione negativa tende a scoraggiare un certo tipo di comportamento, ma la sanzione potrebbe anche essere positiva (per incoraggiare certi comportamenti).
La sanzione è normativamente prevista, per es. in uno Stato c’è la pena di morte: un giudice condanna a pena di morte un imputato, una persona qualsiasi non può ucciderlo. Questo perché la sanzione è normativamente prevista.
di Francesca Morandi
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.